– “La Scala dei Turchi” (10°post del viaggio)

sabato 14 agosto 2011

Ieri sera, avendo assistito allo spettacolo pirandelliano,  abbiamo tardato ad andare alle aree di sosta e ne abbiamo raggiunta una tranquilla e libera che era notte fonda, al risveglio, facciamo un giro per capire come siamo messi e scopriamo di essere in alto, sopra una stupenda scogliera,  la famosa

“Scala dei Turchi”… wow !!!

( clicca sulla foto e cammina sui gradini bianchi o sulla spiaggia, o metti i piedi in acqua con i bagnanti che stanno arrivando)

Si potrebbe anche scendere al mare lungo il sentiero, non facilissimo ma fattibile, ma l’area è poco attrezzata, decidiamo quindi di fare solo qualche passo e qualche foto prima di spostarci…  un po’ a malincuore.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Troviamo posto in una vicina area con accesso diretto sulla spiaggia.

Bagno, relax e, sorpresi,  assistiamo ai preparativi e alla cosumazione dei falò  per la notte di ferragosto.  Scopriremo la tradizione  dove intere famiglie e gruppi di amici trascorrono con tende e grandi vettovaglie tutta la serata e la notte di ferragosto sulla spiaggia, mangiando, cantando, ballando e facendo bagni notturni… come potrete vedere dal filmato

(le immagini sono accompagnate dai primi 3 minuti di  “Time”  dei Pink Floyd,  suonata dai bravissimi Brit Floyd)

Eccoci partiti alla volta di Siracusa,  con breve sosta alla deserta e calda Ragusa.

– A Palermo (5°post del viaggio)

Eccoci a Palermo!

Nel mio intimo non desideravo conoscerla, ne avevo avuto un’immagine di metropoli pericolosa, in mano a pochi arrabbiati e ostili agli estranei… chissà perchè? Pregiudizi,  luoghi comuni,  esperienze di altri possono deformare una città speciale,  carica di storia e umanità, intrisa di vita,  di amore e di dolore. Questo e molta bellezza, forse troppa,  mi sono rimasti…  di Palermo.

Dopo una colazione a base di granita al gelsi con brioche, si parte alla volta della città, subito ci troviamo al cospetto dell’imponente “Palazzo dei Normanni”.  I Normanni, gente del nord, bionda e ardita,  si sono mischiati dunque con i greci scuri e colti… beh, forse è meglio ricorrere a notizie meglio organizzate…

Oggi, 9 agosto 2011, siamo a Palermao ed è sciopero dei mezzi pubblici, ma c’è un’azienda privata che lavora e possiamo utilizzare i pullman turistici per dare il primo colpo d’occhio a vie, palazzi, piazze, teatri… ascoltando con l’auricolare comodamente seduti. Io smanetto foto ovunque, tutto merita, pare di non poter perdere nulla…  molte sono le sensazioni che si provano, e lasciano impressioni contrastanti e confuse fra ricchezza e miseria, bellezza e degrado.

Scendiamo e visitiamo il Palazzo dei Normanni. Un giorno è finito, l’indomani saliamo a Monreale e gironzoliamo ancora per la città che è ormai nostra amica con il suo mare, i suoi giardini, orti musei, panifici,  profumi e leggende…

Chissà se ritornerò… per ora metto in video le foto  e lascio un po’ anche a tutti voi la visione dei due giorni qui trascorsi.

Ecco il video  “A  PALERMO   (9 agosto 2011)”

La terza tappa del nostro “Sbarco in Sicilia, senza uso di armi, denari un po’ sì e anche strategie e attenzione agli abitanti pure… ma l’esito sicuramente è stato vincente anche il nostro, Palermo compresa!

L’audio è la canzone “Shine On You Crazy Diamond” (Parts I-V) performed by Brit Floyd – the Pink Floyd tribute show (dopo i primi quattro minuti circa che ho già utilizzato per il precedente video del viaggio,  quello delle isole Eolie)
Questa parte di musica mi accende il ricordo del giro in questa città ricca e povera, che stride di note folli e preziose.
Un doppio grazie  ai Pink per la musica e ai Brit Floyd per la loro amicizia e il dono del loro lavoro. 🙂 🙂

 

clicca QUI per continuare il viaggio siciliano

– Pompei e… Pink Floyd (2°post del viaggio)

La nostra sosta a Pompei

il 6 agosto 2011

Pompei, luogo magico e misterioso scomparso nel dramma dell’eruzione del Vesuvio del 79.

(L’ audio del filmato è “Echoes” dei Pink Floyd, eseguita dal gruppo Brit Floyd)

Questo luogo di scavi  era stato scelto anche dai Pink Floyd per le riprese del loro concerto

Pink Floyd: Live at Pompeii nel 1972.

Se volete approfondire cliccate sulle parole “sensibili” e buona lettura…