Leggere??

La lettura è una maestra  che ci aiuta a scegliere la  strada giusta  nei momenti di bisogno?

Un po’ di storia personale …

Non ho avuto una guida forte durante la mia crescita, le mie strade a volte erano incerte, mal tracciate, le voci che mi giungevano non venivano sempre da fonti sufficientemente autorevoli … quindi…

ecco il libro

il libro era allora solo quello scolastico, che mi attraeva, soddisfava curiosità, rispondeva  a domande, mi dava tempo per riflettere e trovare gli scopi da perseguire, la strada da scegliere,  l’atteggiamento da tenere, l’attenzione da dare, l’impegno e lo sforzo da impiegare …

E   quando ho dovuto  iniziare a cucinare? ….. sembra di poco conto?…. ma senza maestri ….

ecco il libro

che mi ha permesso di avvicinarmi ai fornelli ….

Poi divento moglie, ho una mia casa, con tutti i problemi di “economia domestica”,  sempre da me poco coltivati perchè richiedevano troppo tempo e ripetitività.    Ora sono interessata e motivata…

ecco il libro

leggo e lavoro: tessuti, forbici, cotone e uncinetto….  e  … divento una  “donna di casa” !!

Sto per diventare mamma, niente maestri ??

ecco il libro

… per capire il mio  corpo che diventa magica creazione, il parto, l’allattamento, lo svezzamento… ecco sempre un  libro aperto mi accompagna, mi consiglia, non senza ascoltare e osservare le esperienze  degli altri… ma il libro lo sento più  universale, più convincente …

Tantissimi ancora sarebbero gli esempi…

Adesso …  ho abbastanza “vissuto” …

…  chi mi conosce sa che la scrittrice  Virginia Woolf è stata scelta da me come “maestra di lettura” da parecchi anni …

… la lettura è stata maestra per la mia vita ? direi di sì !

Allora, se applichiamo la famosa proprietà transitiva   della matematica …..

Virginia Woolf  è ora anche  la mia maestra nella  vita

Ed io vi dico che questa grande scrittrice mi svela veramente segreti, chiarisce i miei pensieri, libera la mia strada dagli sterpi della superstizione e della bigotteria, da falsi patriottismi, dalla  schiavitù da falsi privilegi religiosi e sociali,  da vergogne e stupidi pudori …. mi libera … beh,  mi rende più cosciente …

dunque, secondo me:

la lettura, ma  solo  CERTA LETTURA , quella che risponde alle tue domande, ai tuoi bisogni del momento … diventa veramente   maestra di vita !!

come la lettura diVirginia Woolf... beh…  non leggo solo lei, anche gli autori che lei mi consiglia !!   Eh eh eh

Ora vi metto  questo pensiero di Virginia sulla

SCRITTURA come COMUNICAZIONE

perchè è la gioia conseguente, anche se non obbligata, alla lettura

“Bello”

È quando il contenuto e la forma si fondono

il pensiero e il sentimento,

la ragione e l’emozione si compenetrano;

sì che la mente si fa creativa,

la ragione immaginativa.

“La comunicazione è felicità” (V. Woolf)

Voi che ne dite?  che esperienze di letture avete  fatto?  E di scrittura?

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. nelda
    Apr 02, 2010 @ 21:12:06

    cara alicemate, anche a me piace leggere, ma saltabecco un pò qua e là perchè, dopo aver letto alcune opere di un autore , mi pare di conoscerlo e desidero passare ad autori diversi , alla ricerca di chissà che cosa.
    La lettura comunque mi dà sempre molto e mi permette di sondare la realtà più di quanto non possa farlo con i miei soli occhi…(anche perchè il mio mondo è letteralmente chiuso tra quattro mura, quindi….).
    Recentemente ho scoperto uno scrittore che mi è piaciuto molto per l’originalità del linguaggio, a metà tra l’italiano e il dialetto sardo: Niffoi .
    Certo che è molto lontano dalla tua maestra di lettura,,,vera maestra, ma a volte troppo seriosa… e inadatta nei miei momenti di paturnie .Ciao…nelda

    Rispondi

  2. alicemate
    Apr 03, 2010 @ 16:33:02

    ciao nelda, anch’io non leggo solo la Woolf, se vai su aNobii puoi vedere le mie letture, dalle più recenti a quelle quasi dimenticate …
    certo , come ho detto seguo un filone nelle letture abbastanza motivato: spesso sono curiosità aperte da Virginia con le sue recenzioni, perchè ne ha scritte molte e dopo essersi parecchio documentata!!

    Ma poi è una “donna” che ha dedicato molto tempo alla riflessione … quindi spesso mi risparmia ragionamenti inutili, basta leggerla, in particolare nei suoi saggi, o diari o lettere, dove appunto esprimeva se stessa…

    Altre volte leggo per approfondire altri eventi che mi capitano intorno … difficilmente leggo se non so nulla!!

    Adesso avrò un nuovo scrittore da conoscere: il tuo Niffoi, che offre un aspetto decisamente più genuino: la lingua, non alterata da traduzioni.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: