Wittgenstein e il metodo analogico di Bortolato

Sto leggendo la biografia di Ludwig Wittgenstein di Ray Monk e… mi piace: presenta un uomo forte,  diverso, intelligente, quindi solo, isolato e spesso infelice nonostante il successo che riscuote: il dovere del genio!?

Nella 4^ parte del libro, dal 1941 al 1951, leggo: “nella 2^ guerra mondiale gli interessi filosofici di Wittgenstein si polarizzarono sulla filosofia della matematica, dove la critica alla logica matematica è ancora più sferzante”, e mi colpiscono queste due pagine:

 2 pagina3 pagina

perchè? penso alle palline per i calcoli mentali, agli schieramenti delle tabelline, e proprio alla proprietà commutativa… , al metodo analogico di Camillo Bortolato con cui sto insegnando matematica nella scuola primaria.

E cosa afferma il grande filosofo matematico, che ha anche fatto il maestro elementare: le immagini sono la prova dell’esistenza delle proprietà matematiche e lo scopriamo semplicemente guardando queste immagini, perchè in modo intuitivo si coglie la connessione, si scoprono le verità matematiche (“ammesso che siano vere” precisa poi, ma sappiamo che la certezza non fa parte del percorso della conoscenza).

Quindi anche Wittgenstein, il genio della filosofia del secolo scorso, sosteneva la matematica intuitiva?

Che ne dicono gli esperti? Può esserci una “connessione”?

Annunci

19 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. pittinicchio
    Mag 12, 2014 @ 20:22:35

    L’ho letto, e nel capirlo mi son spaventato!
    Letture impegnative vedo!
    Spero che non riverserai simili riflessioni sui giovani allievi!

    Secondo me la matematica “resta” una scienza “giovane”, che potrà un giorno slegarsi dal normale percorso cognitivo al quale l’uomo è abituato, e questo già sta accadendo, concepire numeri infiniti, proporzioni di dio e i numeri di Fibonacci, aprono all’uomo nuove chiavi di letture dell’intero universo!
    La matematica permetterà una nuova filosofia, slegata dai normali percorsi astrattivi di cui l’uomo è capace oggi!

    Non so se ho detto quel che volevo.. ma se ci son riuscito.. come la vedi?
    😉 Ciau e chi non muore.. 42

    (Si, la risposta è 42, se non sai di cosa parlo cerca in rete, su youtube magari!)

    Rispondi

    • alicemate
      Mag 13, 2014 @ 20:57:31

      Ciauuuu Pitti!!! Veramente una sorpresa! una bella sorpresa…
      E tu ti spaventi e ti metti all’opera per mettermi sull’attenti neh!
      I miei piccoli alunni nooo, non li stresso con questi pasticci, il mio intento è far sì che amino scoprire la matematica come amica capace di aiutarli nella vita…
      Tornando a noi, d’accordo, come sai sto sempre al gioco, se mi si incuriosisce. Sto indagando intorno al misterioso numero e ti farò sapere.

      Rispondi

  2. riccardo
    Mag 12, 2014 @ 22:03:03

    Io lo so… ma non lo dico per non rovinare la sorpresa a Maria…
    Guardare però (aiutino!) sul cotè cinematografico…

    Rispondi

    • alicemate
      Mag 13, 2014 @ 21:08:49

      eheheh e tu lo sai?! Ma quante cose sai! E di Wittgenstein non mi dici nulla… filosofando? Pensa che ho dovuto riconsegnare il libro che mi mancavano 30 delle quasi 600 pagine… che fare: tempo scaduto definitivamente. In questo modo il mio Ludwige non è ancora morto, è in Irlanda, lasciato il Connemara sta a Dublino in un Hotel a scrivere, a pensare, a discutere col suo caro amico Drury… 🙂

      Rispondi

  3. riccardo
    Mag 14, 2014 @ 15:47:38

    Ho soltanto colto il riferimento cinematografico: “La guida galattica degli autostoppisti”… di cui esistono sia il libro che il film… quest’ultimo un po’ banale, a dire il vero, anche se divertentino.
    Sul Ludwig… i miei neurono sono un po’ in stanca. Ma qualcosa scriverò. Promesso!

    Rispondi

    • alicemate
      Mag 21, 2014 @ 22:09:09

      tranquillo Riccardo, non voglio contribuire a farti lavorare, ecchecavolo ci mancherebbe!!! Siamo entrambi a fine anno scolastico… noi poi siamo masochiste e ce le andiamo a cercare, oltre al normale percorso… anche spettacolo, articoli sul web… giardinaggio… vabbè, ciauzzzzz filosofo e stai in gran forma!

      Rispondi

  4. alicemate
    Mag 21, 2014 @ 22:04:18

    @pittinicchio mag 21, 2014
    ecco un’altra connessione che mi porterà a capire meglio la realtà? o a confondermi maggiormente… Sono anni che i miei figli mi consigliano questa lettura… adesso tu me la metti come risposta alla soluzione di problemi di comprensione della matematica? Un numero: il 42!
    Wittgenstein mi è piaciuto in questo passaggio perché fa un ragionamenti per semplificare le cose, come tutta la sua filosofia peraltro, e in questo caso ci dice una cosa importante l’UTILITA’ delle tecniche della matematica si verifica con semplici immagini!

    Grazie per il tuo gradito suggerimento… Guida galattica per gli autostoppisti sarà letto appena possibile! Ora sono decisamente “al tappeto”. Ma tu hai ancora un blog attivo? Tocca a me scoprirlo?
    A presto, con simpatia!

    Rispondi

  5. ili6
    Giu 10, 2014 @ 18:37:28

    Non mi inserisco nel discorso serio e impegnato del post e dei commenti
    ti dico solo che
    è finitaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!! Alunni a casaaaaaaaaaa! e nulla mi farà pensare alla matematica per due interi mesi!
    🙂

    Rispondi

  6. alicemate
    Giu 10, 2014 @ 23:17:19

    eh eh eh… anch’io stavo arrancando. Ce l’abbiamo fatta! Lunghiiiiiìììssime giornate di libertà oraaaaaa, era oraaaaaaa!!!!
    (io sto leggendo “Wittgenstein Maestro di scuola elementare” e non mi par vero che avrò un po’ più di tempo per finirlo… Ho trovato un altro “amore”: questo genio pazzerello è intrigante!)
    Ciao!

    Rispondi

  7. pittinicchio
    Giu 21, 2014 @ 01:29:04

    Io ti cito sul mio ultimo articolo, e tu dove sei?
    Mi hai ispirato un articolo, ho pubblicato un video che…

    Rispondi

  8. alicemate
    Giu 25, 2014 @ 10:04:39

    Ciao Pitti! hai ragione, sono stata un po’ occupata, ma non ti ho perso di vista… ho sbirciato il tuo lavoro ma tornerò con più calma. 🙂

    Rispondi

  9. giuaninfantdepic
    Giu 26, 2014 @ 19:53:29

    Ciao Alice, sono Giuanin e voglio essere uno scrittore. Mi piace molto il tuo blog, anche se capisco mica niente dei filosofi tedeschi.. Ti consiglio di visitare il mio blog: l’ho appena aperto e voglio metterci i miei racconti e/o pensieri.. penso che internet sia un buon strumento per diffonderli. Se vuoi, mi trovi anche su facebook. Anche se forse siamo già in qualche modo in contatto…
    Con simpatia
    G.

    Rispondi

  10. giuaninfantdepic
    Giu 26, 2014 @ 19:54:21

    Rispondi

  11. alicemate
    Giu 28, 2014 @ 15:13:02

    Benvenuto su wordpress Giuanin! Anch’io non capisco molto di filosofi tedeschi, ma Wittgenstein è stato anche maestro elementare: è questo che mi ha incuriosito!
    A presto e “in bocca al lupo allo scrittore”!

    Rispondi

  12. alicemate
    Lug 28, 2014 @ 23:29:45

    per visualizzare i commenti su google+ clicca sul link:

    https://plus.google.com/u/0/101634691453153694741/posts/23JKCWF3fUn

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: