– Le nostre soste col camper (in aree attrezzate e parcheggi)

Post linkato al viaggio “In Sardegna” sulla colonna

“Pernottamento in aree di sosta per camper (triangolini nella cartina)”  (la cartina e la tabella di marcia le vedi QUI)

Raggrupperò qui le aree di sosta che ci hanno accolto durante il viaggio/vacanza in Sardegna

cartina province SardegnaCe ne sono parecchie, in particolare lungo la costa, sono spesso ben organizzate, quasi dei campeggi, ma solo per camper: proprio quello che fa per noi: un posto pianeggiante, di facile accesso, con la possibilità di carico acqua e scarico adeguato e funzionale. Sono forniti di docce calde (per il nostro periodo un po’ poche, la sera spesso coda …), anche fredde sono utili, specie se in zone di mare, per evitare l’uso della doccia del camper, che richiede sempre ulteriore carico e scarico, oltre a dover accendere il boiler, che in estate alzerebbe ulteriormente la temperatura interna. Se poi c’è ombra, lavatoi, bar, ristorante, negozio… possono essere molto utili, in particolare quando i paesi non sono facilmente raggiungibili per chi, come noi, si ferma il tempo per riposare e riprendere il viaggio.

Area di sosta “Oasi Gallura” a Vignola Mare (Aglientu) Olbia

carico acqua

carico acqua

Area di sosta per camper “Paradise Park” vicino ad Alghero, loc. le Bombarde (Sassari)

noi nel pratone

noi nel pratone

Area attrezzata comunale sosta camper a Ghilarza (Oristano) non custodita ma tranquilla

soli nel boschetto

soli nel boschetto

Agricampeggio Muras, spiaggia Is Arutas Cabras Oristano

dalla spiaggia "riso" lavaggio piedi

dalla spiaggia di “riso”,
lavaggio piedi

tramonto sui camper

tramonto sui camper

Area sosta camper “la Malfidano” Buggerru (Carbonia/Iglesias)

P1060745 - Copia dal camper a Buggerru - Copia

Camper Cagliari Park

P1060803

 

E’ un parcheggio su asfalto ma custodito e recintato.

Utilissimo per visitare la città che si può raggiungere anche a piedi.

 

 

 

Area si sosta camper “Rocce Rosse” di Tortolì in provincia di Ogliastra. Vicino ad una bellissima spiaggia, all’ombra di eucalipti che lasciavano cadere a terra i loro pezzi di corteggia a causa del vento vivace. A noi faceva ombra anche una vecchia quercia da sughero.

P1060968 P1060970

P1060969 P1060967

Area di sosta per camper “Palmasera” di Cala Gonone (Nuoro):

Noi siamo rimasti una sola giornata per riposarci, ci siamo trovati bene per i servizi, le piazzole ordinate e ombreggiate, il silenzio del posto, un po’ meno dei camperisti vicini, ma ognuno ha i propri ritmi e la propria zona di privacy… La spiaggia un po’ lontana per chi ha poco tempo, l’abbiamo visitata di sera passeggiando sul lungomare ben attrezzato e vivacizzato da molti turisti.

A noi ha dato l’idea di una Rimini sarda, ehi, sarda! Un sorbetto al mirto ha chiuso la passeggiata: ottimo!

All'ombra dei pini

All’ombra dei pini

con i nostri "vivaci vicini"

con i nostri “vivaci vicini”

su terrazzi ben serviti e ordinati

su terrazzi ben serviti e ordinati

Area sosta camper “Il Fagiolone” a Siena. Eravamo preoccupati perchè questo fagiolone di parcheggio è all’interno di un anello stradale, fortunatamente le ore di piena notte il traffico si ferma e … si dorme! Per una notte e la comodità della città vicina è ottimo!

P1070092

Metto anche le soste in parcheggi non attrezzati ma molto utili per pernottare o sostare in condizioni utili ai viaggiatori:

1- il parcheggio del Passo della Cisa

P1060307

2- il parcheggio in via Ugo Rindi di Pisa, molto comodo per la visita alla cittàP1060333 parcheggio via Ugo Rindi

3- il parcheggio all’interno del porto di Livorno, accessibile solo per chi deve imbarcarsi, molto utile se l’orario è nella prima mattinata. C’era il motore di un traghetto in rimessa di fronte a noi che non era al top come ninna nanna, ma insomma, la comodità di essere a due minuti dall’area imbarco, in compagnia di altri camperisti (la foto sotto presa da Google mostra un parcheggio semi vuoto), il tutto era rassicurante.

parcheggio porto Livorno

4- Parcheggio a Fordongianus.

Punto sosta camper presso le Terme Romane, sul Tirso. Pomeriggio caldissimo: le terme le abbiamo guardate dall’ombra del boschetto fluviale, al parco giochi, alcuni ragazzi stavano preparando gli strumenti per un concerto, un chioschetto ci ha aiutato a preparare uno spuntino, poi all’ombra e al fiume che scorre allegro di fianco alla strada in terra battuta.

P1060667 P1060668 P1060669 P1060670

5- parcheggio dell’Auchan di Olbia, vicino al porto e utile per imbarchi di primo mattino

ore 6.00 lasciamo il parcheggio...
ore 6.00 lasciamo il parcheggio…
e i nostri vicini

e i nostri vicini

Annunci

10 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. riccardo
    Set 17, 2013 @ 11:42:00

    Eccomi, finalmente!
    Intanto, complimenti per l’itinerario: da veri “kerouchiani”, avete attraversato la mia bella (ed un tantino derelitta) Isoletta coast to coast… da Olbia a Cagliari.
    E poi, di nuovo su verso Tortolì ed il nuorese (se ho ben capito).
    Mi vergogno un po’, ma pur essendo cagliaritano non so dove sia il “Camper Cagliari Park”… ohi ohi ohi!
    Ma forse questo è normale: tuttora in Casteddu (a Cagliari) mi capita di perdermi… dico, nella MIA città… non è assurdo?! Invece, fuori Cagliari non mi capita mai.
    Ma proseguiamo.
    Chi erano i “vivaci vicini”? Secondo me, meritano un post anche loro, sia pure di condanna!
    Da quelo che ho letto, mi sembra di capire che tutto sommato non vi siate trovati male. Tuttavia, spesso da noi i servizi non sono molto efficienti; ci sarebbe molto da fare in termini di trasporti, personale alberghiero, guide turistiche, interpreti, infrastrutture ecc.
    Ma questo è un discorso molto lungo e complesso.
    Per ora, salutone e… speriamo di poterci vedere una prossima volta, purtroppo questa non potevo proprio!
    Ciao.

    P.s: ma lo sai che tuo marito somiglia tantissimo a Joyce?

    P.s.2: se ce la faccio, in giornata scrivo “all’altra” Alice.

    Rispondi

  2. riccardo
    Set 17, 2013 @ 11:44:50

    Errata corrige: “quello”, non “quelo.” Se non come sardo, almeno come gramaticus, dovrei raddoppiare. E qui non voglio tirare in ballo Mike Bongiorno buonanima.

    Rispondi

  3. alicemate
    Set 21, 2013 @ 16:01:32

    Eih Riccardo non essere troppo severo con la tua Sardegna! Per noi è stata una bellissima scoperta, spero non dobbiate vendervi troppo al turismo organizzato per stare bene. Come camperisti ok: buone strade e ricezione, rispetto a molti altri paesi avete lo spazio anche per noi! 🙂 In Liguria per esempio non ci si muove con un camper: è tutto divieto! Le grandi città solitamente si raggiungono con i mezzi pubblici e va bene, a Cagliari avete ancora un posto anche per parcheggiare i camper… ed è normale che tu non lo conosca, non sei un turista a Casteddu 😉 e probabilmente ti ci perdi proprio perchè puoi permetterti di camminare trasognato e senza una guida! Chissà quando riuscirò a pubblicare qualcosa ancora… vorrei tanto ma devo darmi dei tempi per tutto!
    I vivaci vicini non sono da condannare, è normale prassi trovare vivaci, chiacchieroni o tranquilli solitari… dipende dall’età e dal carattere di ciascuno, ma tutto ci stà, noi poi ci spostiamo spesso, nulla ci disturba troppo 😀
    Potrei e vorrei continuare a scrivere, ma ora devo fare un impasto … eh sì!
    Ciauz
    (p.s.mio marito Joyce? non ci avevo mai pensato, a lui ha fatto piacere, come no?)

    Rispondi

  4. riccardo
    Set 25, 2013 @ 10:06:49

    Mah, forse hai ragione: noi sardi siamo sempre pronti ad autofustigarci… siamo (come dire?) un po’ “storti”, anche se nello stesso tempo possiamo sembrare molto sicuri.
    Quanto al turismo, in effetti spero anch’io in un turismo gestito da noi e soprattutto, più originale.
    Intendo più umano e realistico, non limitato al solo binomio sole & mare e dulcis in fundo, economico. Proprio niente che abbia a che fare con la Costa Smeralda, insomma…
    Anni fa, con un collega che si occupa di storia medievale pensavamo di darci al “turismo religioso”: da noi ci sono vari santuari e comunque luoghi a metà tra il religioso ed il leggendario che potrebbero risultare molto interessanti.
    Poi la cosa è sfumata. Peccato…
    Anch’io come tempi… eh, ti capisco. La prole è tornata a scuola ed in palestra ed io sto seminando la città di c.v.. Perchè come canta Springsteen: “No surrender”, nessuna resa!
    Salludi e trigu.

    Rispondi

  5. riccardo
    Set 25, 2013 @ 10:09:39

    Per “turismo religioso” intendo l’idea che avevamo d’organizzare nell’Isoletta dei tours in località di interesse appunto religioso (anche in senso lato).

    Rispondi

    • alicemate
      Set 28, 2013 @ 18:08:13

      Eih Riccardo recupera l’idea!
      Nel mio giro sardo sono stata a San Serafino di Ghilarza (non so se hai letto il mio articolo di preparazione al viaggio, dove ne parlo) ed ho trovato un paesino “fantasma” con una tenera chiesetta (novenario) con la corda della campanella che penzolava al centro dell’arco del portico dell’ingresso. L’ho tirata e la campanella ha suonato ma l’intero paese pareva abbandonato: aveva casette, strade, cortili, alberi, tavoli per pranzare all’aperto, molte fontanelle che ci hanno rinfrescato e dissetatato nella calda giornata del nostro passaggio… Mi sono persino commossa per tanta semplice bellezza inutilizzata… come mai? Sai che il paesino aveva anche un ingresso con cancello? Aperto! Perchè non c’era nessuno? in realtà una finestra di una casetta in cima al paesello era aperta e poteva far pensare a qualche presenza, ma nessuna auto o bici o animale… nessuna voce, nulla, noi soli e il ricordo di una lettera di Gramsci..

      Un giorno dedicherò un post a San Serafino!
      Ma la tua idea potrebbe far rivivere questa Sardegna e rispondere a tutti questi miei quesiti?
      Salludi e trigu! 🙂
      Maria

      Rispondi

  6. riccardo
    Set 30, 2013 @ 09:47:19

    Eh, cara Maria, ormai in Sardegna abbiamo parecchi “San Serafino”…
    La crisi ha devastato (e continua a farlo) intere comunità, tanto che giovani e meno giovani hanno ripreso ad emigrare… proprio come i loro nonni, decenni fa (dal nord-Italia all’Australia).
    La mia idea, o idee simili a quella, potrebbe cambiare almeno un tantino la situazione… anche se certo non è facile ed oltre alle idee, che ci sarebbero, servirebbero anche i finanziamenti.
    Per questo è necessario informarsi su normative nazionali ed europee e conoscere bene l’ambito giuridico-economico, che è del resto molto, molto complesso.
    Qua speravamo parecchio nel “parco geominerario”, che prevede il recupero, la bonifica ed anche il rilancio in senso turistico oltre che di antichi edifici, anche di vaste aree minerarie ed industriali dismesse.
    C’è anche un progetto per il riutilizzo del carbone: tale progetto permetterebbe d’evitare l’inquinamento che appunto il carbone, di solito causa.
    Ma pare che si siano arenati entrambi i progetti. In ogni caso, la battaglia va avanti. Non ci si può nè deve arrendere al fatalismo…
    Salludi e trigu!
    Riccardo

    Rispondi

  7. riccardo
    Set 30, 2013 @ 09:48:32

    Ah, ho ripetuto troppe volte la parola “progetto” o “progetti.”

    Rispondi

    • alicemate
      Ott 11, 2013 @ 15:01:17

      se l’hai ripetuta è perchè ci sono… tanti progetti e poche realizzazioni, come appunto mi fai capire 😉
      Scusa la lentezza a rispondere, ero convinta di averlo fatto… sono proprio un po’ troppo presa dalla scuola.
      Comunque non mollare mai, e continuare a chiedere, non basta aspettare bisogna farsi sentire, con pazienza se si riesce, ma far capire ciò che si vuole. Eih la vita temina per tutti, riuscendo a realizzare qualcosa sarebbe utile farlo in vita!
      Ciauz

      Rispondi

  8. Trackback: - Viaggio in Sardegna | Alicemate!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: