5> Salutiamo l’ Olanda e in … Germania

Ultimi sguardi all’Olanda…su su fino a Den Oever, poi verso la Germania … visualizziamo il passaggio da Volendam (Olanda) a Brema (Germania) su  questa cartina…


Volendam: il porticciolo è delizioso. La via principale ci mostra una varietà di negozi di souvenir.

Ma attenzione … l’ho trovato scritto, dopo, ma accade veramente ….”Numerosi turisti si perdono nel ‘Doolhof’ (in olandese=labirinto) dove un groviglio di vicoli e stradine confonde i visitatori“.  E a noi non era mai successo, avevamo sospettato di aver perso la “potenza della nostra bussola umana”, invece no, eravamo finiti in … trappola!!

Afsluitdijk, la Diga di Chiusura

La Afsluitdijk (olandese per “diga di sbarramento“) Costruita tra il 1927 ed il 1932, la diga collega la provincia dell’Olanda Settentrionale villaggio di Den Oever con la provincia della Frisia villaggio di Zurich.  E’ lunga 32 km, larga 90 mt. ed arriva ad un’altezza di 7,25 mt. sopra il livello del mare. La diga ha separato l’insenatura dello Zuiderzee dal Mare del Nord, trasformandolo in un lago d’acqua dolce (lo Ijsselmeer) e permettendo di strappare alle acque i territori che oggi costituiscono la provincia della Frisia, una provincia olandese verde e pianeggiante famosa per le celebri mucche frisone bianche e nere.

A Brema

Perchè Brema? Perchè dobbiamo iniziare la svolta di ritorno verso casa e attraverso un diverso percorso, siamo all’altezza di questa città famosa ( per noi)  per  … una bella fiaba dei Fratelli Grimm:    (cliccate sul titolo per leggere la fiaba)

“I quattro musicanti di Brema”

perchè non dargli un’occhiata??  Con i suoi caffè, atelier e ristoranti, Brema piace per la sua animazione.

Proprio come la  Piazza del mercato (foto a destra), che gli abitanti  considerano semplicemente come il loro “salotto”!

1 – Il Bremer Roland (letteralmente: “Rolando di Brema”) è una gigantesca statua raffigurante il paladino Rolando/Orlando, posta nella Marktplatz (Piazza del mercato ) e risalente al 1404.
Simboleggia la libertà e la giustizia, oltre che l’indipendenza del Land di Brema. La statua del “Bremer Roland” è rivolta verso il Duomo, circostanza non casuale, in quanto il duomo è sede dell’Arcivescovato di Brema, una delle autorità che ostacolarono l’autonomia della città, quindi il nostro eroe sta a guardia del nemico della libertà conquistata….. Il monumento, il più antico e il più grande del genere in Germania, è annoverato, insieme al vicino municipio cittadino, nella lista dei patrimoni dell’umanità stilata dall’UNESCO (dal 2004). Complessivamente, il monumento misura 10,21 metri in altezza, mentre la sola statua è alta 5,74 metri. Rolando/Orlando è raffigurato con mantello, spada (simbolo di giustizia) e scudo con aquila a due teste.

Secondo la leggenda, si dice che la visita al monumento sia garanzia per il buon proseguimento di un viaggio. Bene!!

2 /3 – i famosi Musicanti di Brema, protagonisti della fiaba dei fratelli Grimm, una simpatica mascotte divenuta popolare in tutto il mondo!

4 – Starbucks è una grande catena internazionale di caffetterie che offre ai propri clienti caffè (frappuccino), dessert e prodotti di pasticceria. Il nome “Starbuck”, appartiene ad un personaggio di Moby Dick. (Starbuck è il primo ufficiale del “Pequod”, descritto fisicamente come alto e magro, e di carattere severo e coscienzioso. Descritto come “l’uomo più cauto che si possa trovare nella baleneria”, prudente ma non codardo, sarà uno dei più riluttanti ad assecondare il folle piano di Achab). Il logo raffigura una sirena stilizzata a due code.  Howard Schultz, storico amministratore delegato, è  riconosciuto  come il vero fondatore della famosa catena. In occasione di un viaggio a Milano nel 1983 sviluppò il suo progetto di portare in America l’autenticità della caffetteria italiana.

E la nostra esperienza? sigh… noi  abbiamo visto questo “normalissimo bar” (vedi foto in alto a destra), ma non siamo nemmeno entrati perche Mar ha fatto questa foto e noi, convinti facesse la foto ad una scultura giocosa dei 4 musicanti posta lì vicino, non ci siamo incuriositi, solo più tardi la fotografa ci ha spiegato di  aver voluto la foto di questo locale della catena Starbucks e quindi … nessuna degustazione !!! – Mar Mar,  a te non piace il caffè, ma ai vecchi sì!! – Beh! adesso mi sono aggiornata, cliccate i vari link anche voi se volete saperne di più su questo Starbucks.

Degustando “col pensiero” un bicchierone di caffè freddo… vi aspetto alla prossima tappa: Gottingen con la mia Lou Salomé !!!

Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Farnocchia
    Ott 24, 2010 @ 17:33:47

    Uh…. la Germania!! bellissima.
    Sono stata a Monaco e Berlino e mi son bastate per innamorarmi. Voglio proprio vedere che giretto farai!

    ps: da brava “cappellaio matto” ti invito sul mio nuovo blog per l’ora del té: http://unanormalecupaddicted.wordpress.com

    ti aspetto!

    Rispondi

    • alicemate
      Ott 29, 2010 @ 16:16:36

      Dopo essere passata da te per il tè, anzi più che altro per le tazze da tè, torno al viaggio.
      Germania… romanticoni!! Io sono stata a Berlino nel 2004, più che una visita alla città , è stata una visita ad un’amica, quindi una conoscenza speciale e insolita. Monaco è da due anni che scivola dai programmi, ma rimane sempre nei progetti.
      Pian piano il racconto del giro continuerà, spero di concluderlo durante le “vacanze dei morti” .
      A risentirci!

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: