1> Brussel, A’dam e i “romantici” tedeschi

Rimanendo sempre sul vero viaggio di Alicemate, usciamo un po’ dall’ombra e dalla letteratura e curiosiamo su alcuni aspetti di questo viaggetto che mi è piaciuto intitolare:  Brussel, A’dam e i “romantici” tedeschi, anche se merita attenzione anche  quel piccolo tratto di Francia, sempre cara e ospitale.  La Svizzera, questa volta, l’abbiamo velocemente attraversata, senza però rinunciare a respirare profondamente… i suoi paesaggi da “cartolina”.

Per cominciare visualizziamo il circuito di 3100 Km circa, completato dal nostro caro camper, condotto dall’instancabile autista Nor, fedelmente guidato dalla giovane pilota Mat, mentre i passeggeri Tob e Mia si lasciano trasportare fiduciosamente  o meglio…  oziosamente occupati nei … “cavoli” propri.

(Ingrandire la cartina per leggerla, cliccandoci sopra come sempre)

Ora vi metto alcune  foto, con didascalia e qualche commento, seguendo il percorso da 1=casa salutata, fino a 26=casa ritrovata.

Siamo a Colmar, città dell’Alsazia in Francia, ci accoglie con un bel parcheggio in centro, quindi eccola:

– Casa di “Pollice Verde –  Dove l’acqua entra in una città: è Venezia –

-Si mangia alla francese, ma  Mat pensa al Giappone??

– Era d’obbligo una visita a San Domenico!!-

Strasburgo, ancora la Francia ci coccola!!

Ci sentiamo a casa nostra, nel passato e nel  futuro!!

-Brave e simpatiche –     – In Chiesa: sembra una sala di ascolto e lettura-

– Merletti di pietra-       – Dalla Cina …dipinge la” Petite France”-

 

 

 

Entriamo in Germania, nella valle alta del Reno, patrimonio culturale dell’Umanità: la romantica valle della Loreley… vigne, boschi e stupende cittadine cinte da alte mura: tutto è accogliente, curato, romantico ma …bagnato!


Procediamo verso il Belgio, rivedremo la Germania al ritorno percorrendo un altro itinerario turistico: “La Romantische Strasse”.

Entriamo in Liegi sotto la pioggia per una veloce conoscenza, piove, si fa buio, si riparte… verso

Bruxelles /Brussel

( scritto nelle due lingue ufficiali: francese  e  fiammingo o neerlandese).

Anche a Brussel la pioggerellina “bagnatissima” ci accompagna per vie e piazze, parchi e viali, ci rifugiamo un po’ nei musei!! La città è viva e interessante, la piazza ci incanta anche se dobbiamo fotografarla da sotto gli ombrelli. Il cioccolato, le  gaufres e le crepes, un’affogata di  dolci che ci riscalda!!

Se vi interessa vedere e sapere quanto è bella questa piazza: GRAND’ PLACE, nel cuore di Bruxelles,  cliccate qui

Alcune nostre foto della Place..

SIMBOLI della città…Manneken-Pis e cioccolato

Gironzolando per le vie …

… nel quartiere Ilot Sacré e ai musei.

Ci prepariamo a partire per Amsterdam, facendo una sosta a BRUGGE, ma il post si sta allungando troppo, lo divido in due parti??

Forse è meglio, al prossimo per chi vuole continuare il viaggio….


Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Samuele
    Set 16, 2010 @ 09:01:01

    Bello!
    E devo dire che la cartina con tutto il percorso è una chicca, ti ha aiutato qualche bianconiglio?
    🙂

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: