– Il “vero” viaggio di… Alice(mate)

 

Questa volta non vado né sotto né dentro alle cose, viaggio …in superficie, normalmente… se  possibile!!

E’ il “vero” viaggio perché soggetto ai vincoli di spazio e tempo e vari impedimenti non registrabili nel mondo fantastico…

Il mio viaggio si è sviluppato nella realtà dell’Europa centrale… Viaggiando ho potuto leggere e leggendo sono venuta a conoscenza di questo pensiero:

“Chesterton argomenta che la realtà è di una infinita ricchezza e che il linguaggio degli uomini non esaurisce quel vertiginoso capitale … possono darsi diversi linguaggi che in qualche modo corrispondono all’inafferrabile realtà; tra essi, è quello delle allegorie e delle favole”

… e allora  che faccio?  raccontarvi una favola, umhh…. no, per ora ve la risparmio, ma visto i limiti del linguaggio ho trovato questa soluzione, aprire squarci di visioni e sensazioni che mi appuntavo quando il mondo mi scorreva fuori dal finestrino… con l’aiuto di alcune foto?… forse …. provo.

Un viaggio è sempre interessante, curioso, ma, a volte IO ero troppo cresciuta per poterlo vivere o troppo poco preparata per apprezzarlo o stupidamente stupita per l’inaspettato spettacolo che mi si presentava … spettacolo di natura, di lavoro,  di capacità, di allegria, di atrocità … comunque mi sono lasciata trasportare, guidare, emozionare… da immagini, suoni, odori, sensazioni….

CIELI … stupendi di arancio al saluto del sole, biancocelesti dove giocano nuvole bambine, opalescenti, grigi, neri, cieli tristi , arrabbiati, gonfi di tensione o molli di malinconia… tutti benvenuti sopra al mio passaggio …

STRADE … doppie, triple, che si moltiplicano, si dividono, si allineano, si sovrappongono…  intasate, invase, scaldate, bagnate, rettilinee, accavallate, lisce su cui scrivere, saltellanti su cui destarsi, tortuose su cui strisciare, monotone dove perdersi …

PRATI … verdi, abitati, pascolati,  bagnati, umidi, irrigati, coltivati, colorati, punteggiati, strisciati, riquadrati, controllati, separati, ondeggianti, rasati, pettinati, arruffati…

MONTI … superbi, incombenti, addormentati, addomesticati, misteriosi, rocciosi…

COLLINE …  infantili, giocose, colorate, vezzeggiate, agghindate, ordinate, sparpagliate...

FIUMI … larghi, carichi, pesanti, grigi, color del fango… lente e pazienti strade per chiatte laboriose o per gremite imbarcazioni di gitanti… fiumi amati, cantati,  imbrigliati, incanalati, attraversati, navigati, sporcati, sfruttati…


CITTA’… concentriche,  custodite come perle preziose in labirintici percorsi stradali, nascoste e antiche, moderne,  accoglienti e tentatrici…

MUSEI …all’aperto o custoditi in preziose sale, liberi o guidati, gratuiti o strapagati, da utilizzare come specchi della genialità umana o delle atroci bestialità, specchi del nostro passato e del prevedibile futuro

…per ricordarci di dare il giusto peso alle cose !!!

– storia e arte del fumetto-      – L’Olanda: tradizioni di festa e lavoro-

Mi fermo qui. Certo il mio povero post non rende giustizia alla realtà…  mostra “un’ombra” del mio viaggio….

MA ANCHE UN’OMBRA  TESTIMONIA CHE SIAMO REALI !!!   CIAO DALLE QUATTRO … OMBRE DEL VIAGGIO.

Per finire vi lascio una frase di Anna Frank “…Viviamo tutti con l’obiettivo di essere felici; le nostre vite sono diverse, eppure uguali, e chiunque è felice renderà felice gli altri.”

(p.s.  passate il mouse sull’immagine per avere la didascalia e cliccateci sopra se volete ingrandirla)

Annunci

6 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. alicesottoterra
    Set 21, 2010 @ 21:32:28

    Cheee bello!
    Nei libri di italiano delle elementari-medie ci sono quei magnifici testi descrittivi che vorrebbero insegnare ai poveri studenti a scriverne loro di cosi belli. E i nasi delle persone in quesi testi hanno tanti tanti aggettivi, le persone sono simpatiche, tenaci, arrabbiate, gioviali, noiose, strane, vivaci e cosi via, gli oggetti sono acuminati, arrotondati, freddi, morbidi, colorati and so on. Così tanti aggettivi, così tanto condimento letterario sui nomi! Bello, e con questo post mi viene ancor piu voglia di visitare l’Olanda.
    Saluti! 🙂

    Rispondi

  2. alicemate
    Set 22, 2010 @ 20:07:35

    Quindi ti è sembrato di essere a scuola?? Ahiiiii!!! Sono parecchi anni che non insegno italiano e non leggo quei testi così marcatamente didattici, ma se lo dovrò rifare spero di trovare degli alunni che sappiano apprezzare i condimenti come te. 😉

    Il post non è solo sull’Olanda ma su tutto il giro…. sai in Olanda niente rilievi, tutto piatto o “bassure”, o si va in piano o giù sotto … giusto per venirti a trovare……..”sottoterra”.
    L’Olanda ti aspetta con i suoi prati e i suoi fiori… ciao!

    Rispondi

  3. wedding vows for him to her
    Apr 23, 2013 @ 04:23:35

    I constantly spent my half an hour to read this website’s content every day along with a mug of coffee.

    Rispondi

  4. alicemate
    Apr 23, 2013 @ 18:22:05

    Wow 🙂
    Buon caffè!

    Rispondi

  5. pennsylvania virtual office
    Mag 14, 2013 @ 02:10:17

    Good post. I learn something totally new and challenging on
    websites I stumbleupon on a daily basis. It will always be interesting to read through
    articles from other authors and practice something from other
    web sites.

    Rispondi

  6. alicemate
    Mag 16, 2013 @ 14:42:54

    thanks 🙂

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: